TRACTATUS BIO-LOGICO AESTHETICUS

 

0        OGNI GENITORE E’ INTRINSECAMENTE DIVERSO DA UNA STALAGMITE

 

1        LA VITA ESISTE

 

1.1     I VIVENTI SONO I GENITORI

 

1.1.1 I FIGLI SONO POTENZIALI VIVENTI IN QUANTO SONO POTENZIALI GENITORI

 

1.1.2  LA MAGGIOR PARTE DEI GENITORI PRODUCE ALMENO DUE FIGLI , CIASCUNO DEI QUALI DIVENTA GENITORE DI ALMENO DUE FIGLI . . .

 

1.1.3  VIVERE E’ , PRIMA DI TUTTO , AGIRE PER AVERE ( ALMENO ) : DUE FIGLI , QUATTRO NIPOTI , OTTO PRONIPOTI . . .

 

1.1.4  PIU’ IN GENERALE VIVERE E’ AGIRE PER AVERE ( ALMENO ) 2 n  DISCENDENTI ALLA n-ESIMA GENERAZIONE .

 

MEGLIO SE :

 

A )   2 n / 2 MASCHI E 2 n / 2 FEMMINE  ( E QUINDI UN FIGLIO ED UNA FIGLIA , DUE NIPOTI MASCHI E DUE FEMMINE – UN MASCHIO ED UNA FEMMINA SIA DAL FIGLIO MASCHIO 

CHE DALLA FIGLIA FEMMINA –   ETC . ETC .   ) ;

 

B )  2 n  DISCENDENTI ALLA n-ESIMA GENERAZIONE ALL’ETA’ N x 25 CIRCA ( DUE FIGLI A 1 x 25 = 25 ANNI , QUATTRO NIPOTI A CIRCA 2 x 25 = 50 ANNI  , 8 PRONIPOTI A CIRCA 3

x 25 = 75 , 16 . . . J   ) . 25 ANNI CIRCA E’ L’ETA’ MIGLIORE , DA UN PUNTO DI VISTA BIOLOGICO , PER AVERE FIGLI ; SIA PER GLI UOMINI CHE PER LE DONNE . 

 

1.1.4.1 IL TEMPO NECESSARIO A DIVENTARE UN ASCENDENTE DI TUTTA LA POPOLAZIONE MONDIALE E’ , IN TERMINI STORICI , ABBASTANZA RISTRETTO :

CONSIDERATO CHE 1024 = 2^10 ≈ 10^3 = 1000 E SUPPONENDO CHE :

 

a ) SARÀ DI CIRCA 8  MILIARDI = 8 x 1000 x 1000 x 1000 IL NUMERO A CUI ARRIVERA’ LA POPOLAZIONE UMANA , PER CUI POSSIAMO PORRE TALE NUMERO PARI A 2^3 x 2^10 x 2^10 x

2^10 = 2^33 = 8.589.934.592 .

 

b ) I PROPRI DISCENDENTI SIANO 2 n ALLA n-ESIMA GENERAZIONE ,

 

c ) I PROPRI DISCENDENTI SI ACCOPPINO , FINCHE’ E’ POSSIBILE , CON PERSONE CHE NON LO SONO ,

 

d ) IL TEMPO FRA UNA GENERAZIONE ED UN’ALTRA , COME E’ AUSPICABILE , SIA DI 25 ANNI

 

NE RISULTA CHE CI VOGLIONO 33 GENERAZIONI PER ESSERE , APPUNTO , ASCENDENTE DI TUTTA LA POPOLAZIONE MONDIALE E QUINDI 25 X 33 = 825 ANNI .

 

1.2     LA VITA SCEGLIE DI VIVERE

 

1.2.1  IL POTENZIALE VIVENTE CHE NON DIVENTA VIVENTE  HA IN SE’ QUALCOSA DI NON IDONEO

 

1.2.2  IL VIVENTE I CUI FIGLI NON DIVENTANO VIVENTI  HA IN SE’ QUALCOSA DI NON IDONEO

 

1.2.3  IL VIVENTE – O IL POTENZIALE VIVENTE – CHE NON FA PARTE DI ALMENO DUE FIGLI , O QUATTRO NIPOTI , O OTTO PRONIPOTI . . . PROVIENE DA QUALCUNO CHE HA – O HA AVUTO – QUALCOSA DI NON IDONEO

 

1.2.4  VIVERE E’- PRIMA DI TUTTO - AGIRE PER AVERE ( ALMENO ) : DUE FIGLI , QUATTRO NIPOTI, OTTO PRONIPOTI . . .

IN MODO CHE CIASCUNO DI LORO ABBIA L’INTENZIONE E ( ALMENO ) LE STESSE POSSIBILITA’ DI FARE ALTRETTANTO

 

1.2.4.1  UNA MISURA DI QUESTE POSSIBILITA' , PER CIASCUNA GENERAZIONE RISPETTO ALLE SUCCESSIVE , PUO' ESSERE L'IMPRONTA ECOLOGICA

 

1.3.    VIVERE RICHIEDE ENERGIA E TEMPO  ED ENTRAMBI SONO LIMITATI

1.3.1  VIVERE E’ REALIZZARE I PASSI INTERMEDI CHE PORTANO AGLI OBIETTIVI PRINCIPALI

 

1.3.2  VIVERE SCEGLIENDO OBIETTIVI INTERMEDI OPPOSTI FA CONSUMARE PIU’ ENERGIA E TEMPO DI QUANTA NE SIA NECESSARIA PER REALIZZARE DIRETTAMENTE QUELLI PRINCIPALI E QUESTO E’ CONTRADDITTORIO

 

1.3.3  VIVERE LIMITANDO LE CONTRADDIZIONI FA RISPARMIARE TEMPO ED ENERGIA E QUINDI AUMENTA LE POSSIBILITA’ DI RAGGIUNGERE GLI OBIETTIVI PRINCIPALI

 

1.3.4  LA RAGIONE E’ TUTTO CIO’ CHE LIMITA LE CONTRADDIZIONI

1.3.4.1   EFFICACIA ED EFFICIENZA SONO VALORI POSITIVI PER LA VITA

  

1.4            LA VITA DURA

1.4.1        DURARE HA VALORE PER LA VITA

1.4.2        BELLO E’CIO’ CHE DURA  E CONTRIBUISCE A FAR DURARE LA VITA .

1.4.3        SACRO E’CIO’CHE CI PORTA A CONDIVIDERE L'EMOZIONE DI AFFRONTARE INSIEME IL TEMPO E VINCERLO 

 

1.5          LA VITA UMANA E’ SOCIALE

1.5.1  LA SOCIALITA’ SI ESPRIME NELLA COLLABORAZIONE

1.5.2  LA COLLABORAZIONE RICHIEDE OTTIMISMO

1.5.3  NELLA VITA SOCIALE LA VOLONTA’ E’ OTTIMISTA , LA RAGIONE PESSIMISTA

1.5.4  UNA STRATEGIA DI COMPORTAMENTO EVOLUTIVAMENTE STABILE E’ : ALL’INIZIO SII OTTIMISTA , E QUINDI BUONO ; AL PRIMO COMPORTAMENTO NEGATIVO RICAMBIA .

1.5.5  CI SONO ALTRE STRATEGIE EVOLUTIVAMENTE STABILI CHE NON SONO BUONE . QUESTO SIGNIFICA CHE NON E’POSSIBILE ESTIRPARE IL MALE DALLA SOCIETA’ .

 

1.6  LA VITA UMANA E’ ANCHE ESPLORARE E REALIZZARE LE PROPRIE POTENZIALITÀ FISICHE E PSICHICHE, BIOLOGICHE E CULTURALI, INDIVIDUALI E SOCIALI

1.7      

 

2         

 

9.9.9   NELLO SCEGLIERE FRA I ( POTENZIALI ) VIVENTI SCEGLI IN BASE AI PUNTI PRECEDENTI QUELLI CHE HANNO CHIARI I PUNTI PRECEDENTI E CHE MOSTRANO DI VOLER METTERLI IN PRATICA . QUESTO ANCHE IN AMBITO SOCIALE : ( ORGANIZZAZIONI , ENTI , SOCIETA’ ) E GEOGRAFICO ( NAZIONI )

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

TRACTATUS BIO-LOGICUS / ESTETICUS

0 EVERY PARENT IS INTRINSICALLY DIFFERENT FROM A STALAGMITE

1 LIFE EXISTS

1.1 LIVING BEINGS ARE THE PARENTS

1.1.1 CHILDREN ARE POTENTIALLY LIVING BEINGS IN AS MUCH  THEY ARE POTENTIAL             PARENTS

1.1.2 MOST PARENTS PRODUCE AT LEAST TWO CHILDREN, EACH OF WHICH BECOME             PARENT OF AT LEAST TWO CHILDREN. . .

1.1.3 LIVE IS , FIRST OF ALL, TO ACT IN ORDER TO HAVE (AT LEAST): TWO CHILDREN, FOUR              GRANDCHILDREN , EIGHT GREAT-GRANDCHILDREN. . .

1.1.4 MORE GENERALLY LIVING IS TO ACT IN ORDER TO HAVE (AT LEAST) 2n DESCENDANTS             AT THE N-TH GENERATION, SO THAT , PLACED Dn = (TOTAL NUMBER OF DESCENDANTS             TO N-TH GENERATION) , BE ITS PRESENCE P = Dn / 2n 1

1.1.5   PLACED Gn = (TOTAL NUMBER OF PARENTS OF THE DESCENDANTS AT THE N-TH             GENERATION) ONE CONTRIBUTES WITH ITS VITALITY V IN :MAINTAINING A STABLE             POPULATION IF (Σ Dn / Gn) / n = V = 1 ; INCREASING IT IF V> 1

1.2      LIFE CHOOSES TO LIVE

1.2.1   POTENTIALLY LIVING THAT HAS NOT BECOME LIVING HAS SOMETHING THAT WORKS             BADLY

1.2.2   THE LIVING WHOSE CHILDREN DO NOT BECOME LIVING  HAS SOMETHING THAT             WORKED BADLY

1.2.3 THE ALIVE - OR POTENTIAL LIVING - THAT IS NOT PART OF AT LEAST TWO CHILDREN OR             FOUR GRANDCHILDREN OR EIGHT GREAT-GRANDCHILDREN. . . , COMES FROM             SOMEONE WHO HAS - OR HAD - SOMETHING THAT WORKED BADLY

1.2.4  LIVING IS TO HAVE (AT LEAST): TWO CHILDREN, FOUR GRANDCHILDREN EIGHT GREAT-            GRANDCHILDREN. . . SO THAT EACH OF THEM HAS THE INTENTION AND (AT LEAST) THE             SAME OPPORTUNITY TO
DO THE SAME

1.3.     LIFE TAKES TIME AND ENERGY AND BOTH ARE LIMITED

1.3.1 TO LIVE IS TO REALIZE THE INTERMEDIATE STEPS LEADING TO MAIN OBJECTIVES

1.3.2 TO LIVE CHOOSING INTERMEDIATE OPPOSITE OBJECTIVES MAKES CONSUME MORE             ENERGY AND TIME THEY ARE NECESSARY TO ACHIEVE THEM STRAIGHTLY AND THIS IS             CONTRADICTORY

1.3.3 LIVING LIMITING THE CONTRADICTIONS SAVES TIME AND ENERGY AND THEN INCREASE             THE    OPPORTUNITY TO ACHIEVE THE MAIN OBJECTIVES

1.3.4 REASON IS EVERYTHING LIMITING THE CONTRADICTIONS

1.3.5 LIFE HAS MUCH LESS SENSE AT LEAST YOU CAN MAKE THE STEPS THAT LEAD TO             INTERMEDIATE MAIN OBJECTIVES

1.4 LIFE LASTS
1.4.1 TO LAST HAS VALUE FOR LIFE
1.4.2 WHAT LASTS HAS VALUE FOR LIFE
1.4.3 WHAT LASTS IS BEAUTIFUL
1.5
1.6


1.5 HUMAN LIFE IS SOCIAL

1.5.1 THE SOCIALITY IS EXPRESSED IN COLLABORATION

1.5.2 COLLABORATION REQUIRES OPTIMISM

1.5.3 IN SOCIAL LIFE THE WILL IS OPTIMISTIC, THE REASON PESSIMISTIC
1.5.4 A BEHAVIOR STRATEGY EVOLUTIONARILY STABLE IS : BE OPTIMISTIC IN THE             BEGINNING, SO BE GOOD; AT THE FIRST NEGATIVE BEHAVIOR RECIPROCATES.


1.5.5 THERE ARE OTHER EVOLUTIONARILY STABLE STRATEGIES THAT ARE NOT GOOD. THIS             MEANS THAT IS NOT 'POSSIBLE ERADICATE THE EVIL FROM THE SOCIETY

9.9.9 IN CHOOSING BETWEEN ( POTENTIAL ) LIVING CHOOSE AFTER THE PREVIOUS POINTS
            AMIDST THOSE WHO HAVE CLEAR THE PREVIOUS POINTS AND SHOW TO YOU THAT             THEY WANT TO PUT THEM INTO PRACTICE .

 

 

Fasi della vita :

Fanciullezza ( dalla nascita alla fine delle elementari / 11 anni – età 11 )

Adolescenza ( da inizio delle medie a fine superiori - crescita e studio / 8 anni – età 19 ) ,

giovinezza ( università - lavoro , scelta del compagno / 5 anni – età 24 / 25 ) ,

adultità ( riproduzione , crescita dei figli fino all’inizio delle medie / 13 - 14 anni / età 37 / 39 ) ,

maturità ( crescita dei figli durante la loro adolescenza e fino alla scelta del loro compagno / 13 anni / età 50 – 52 ) ,

nonnità ( fino all’arrivo dei nipoti dei figli / 25 anni / età 75- 77 ) ,

bisnonnità ( finche dura . .  J  ) .

 

Può aderire all’Associazione chi vuole consapevolmente esplorare e realizzare le proprie potenzialità fisiche e psichiche, biologiche e culturali, individuali e sociali;

- riconosce che il resto della specie umana e della natura possono essere , a seconda delle circostanze , di aiuto o di ostacolo per la suddetta realizzazione;

-ritiene che i maggiori ostacoli a tale realizzazione siano le seguenti attuali condizioni : aumento della popolazione, diminuzione della etnodiversità e della biodiversità, inquinamento ambientale, utilizzazione insostenibile delle risorse naturali ;

- ritiene di poter trovare nell'Associazione altre persone con cui agire per meglio superare quelle condizioni che sono espressione individuale di condizioni limitanti più generali, esistenti all'interno della specie umana e del resto della natura - .